Mobilità

TRASPORTI a ROMA e non solo. Arrivano le risorse per le ciclovie urbane. È stato pubblicato, infatti, sulla Gazzetta Ufficiale, il decreto del ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture riguardante il rifinanziamenti per complessivi 137,2 milioni di euro (di cui 51.444.458,00 euro per l’anno 2020 e 85.800.000,00 di euro per l’anno 2021) destinati “alla progettazione e realizzazione da parte di città metropolitane, comuni capoluogo di città metropolitana, comuni capoluogo di regione o di provincia, comuni con popolazione superiore ai 50.000 abitanti” di “ciclostazioni e di interventi concernenti la sicurezza della circolazione ciclistica cittadina, quali l’ampliamento della rete ciclabile e la realizzazione di corsie ciclabili, effettuati in coerenza con i relativi aspetti urbani degli strumenti di programmazione regionale, i Piani urbani per la mobilita’ sostenibile (PUMS) e i Piani urbani della mobilita’ ciclistica denominati ‘biciplan’, qualora adottati, al fine di far fronte all’incremento elevato della medesima mobilita’ a seguito delle misure adottate per limitare gli effetti dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”.
LE RISORSE sono assegnate nella misura del 30 per cento in favore delle città metropolitane; nella misura del 40 per cento in favore dei comuni capoluogo delle citta’ metropolitane; nella misura del 27 per cento in favore dei comuni con popolazione residente superiore a 50.000 abitanti; nella misura del 3 per cento in favore dei comuni capoluogo di regione o di provincia con popolazione residente inferiore a 50.000 abitanti.
LA RIPARTIZIONE è effettuata riconoscendo una premialità, pari a complessivi 9,3 mln di euro di cui 3,4 per l’anno 2020 e 5,8 per l’anno 2021, “in favore delle citta’ metropolitane o dei comuni con piu’ di 100.000 abitanti che hanno adottato, alla data del 30 aprile 2020, il PUMS” nella misura di “800.000,00 euro per ciascuna citta’ metropolitana; 400.000,00 euro per ciascun comune capoluogo di citta’ metropolitana; 250.000,00 euro per ciascun altro comune avente popolazione residente superiore ai 100.000 abitanti”.
LE OPERE Una quota delle risorse “e’ destinata alla progettazione e realizzazione di ciclostazioni e di interventi concernenti la sicurezza della circolazione ciclistica cittadina, diretti a collegare le stazioni ferroviarie con i poli universitari”.
“Gli enti locali beneficiari delle risorse provvedono alla realizzazione degli interventi entro ventidue mesi” pena la revoca del finanziamento. E A ROMA QUANTO SPETTA?  4.470.926,19 euro, 1.675.873,68 nel 2020 e 2.795.052,51nel 2021 per ciclabili urbane, ma la somma deve essere spesa entro 22 mesi. (Data: 12 novembre 2020)

Linea 77

Dopo anni di battaglie, raccolta firme, siamo al capolinea…E’ nata la Linea 77 e cioè una Navetta che parte da Metro C – San Giovanni per arrivare a Metro B Via Ostiense.

L’idea della Navetta nasceva dalla richiesta di verificare la necessità della Fermata ferroviaria Zama e nelle more si poteva supportare il quadrante con questa linea.  Una linea che potesse collegare appunto la nuova Metro C alla Metro B senza passare da Termini. Cominciammo dall’era Marino e siamo arrivati alla giunta Raggi. E il 14 maggio 2018 è realtà. 

Siamo saliti sull’autobus proprio per fare una verifica e i tempi sono di tutto rispetto. Partiti alle 9.50 da Magnagrecia (altezza Coin) per arrivare allo stesso punto alle 10.35 circa.

E’ necessario ancora qualche miglioramento tra cui quello di inserire una ulteriore fermata all’altezza di Via Cilicia in direzione San Giovanni. 

Le risposte che ci stanno arrivando dagli utenti sono tutte estremamente positive, con verifiche effettuate durante le ore di punta sia la mattina verso le 8 che il pomeriggio verso le 18 e anche sotto la pioggia. E’ chiaro che gli scettici ci sono con i loro dubbi legati all’attraversamento di Via Cilicia, ma siamo sicuri che a breve ci daranno ragione e…lasceranno a casa l’auto.